Non mi si dica che la felicità è la porta a destra

#Bonjour #Paris n.98-28/10/2018 Con questa canzone di Jean Ferrat, La porte à droit (“La porta a destra”), il cui testo fu scritto dal poeta libertario Guy Thomas. Aggiungo solo che apparve nell’album “Je ne suis qu’un cri” (“Non sono che un grido”)… 33 anni fa. #ParolaLibera #BuonaDomenica Provo a tradurne alcune strofe: Mi è stato detto che le tue idee

Leggi altro

Croissant, brioche, cornetto: la differenza si vede da questo #bonjour

#Bonjour #Paris n.97-27/10/2018 Colazione con brioche? O con un bel croissant? Questa domanda può suonare strana nel Nord Italia, dato che quello che viene indicato con questi due francesismi è di solito la stessa, identica cosa: il “cornetto”. 🥐 Ma una volta sbarcati in una boulangerie, la differenza vi sarà evidente. E mi dispiace, non posso essere obiettiva quando si

Leggi altro

Hobby Horsing, il nuovo femminismo si dà all’ippica

#Bonjour #Paris n.96-26/10/2018 L’altro giorno leggevo di una ragazza praticante: “Hobby Horsing”. #HobbyHorsing E niente, scopro questo sport di origine finlandese che si sta diffondendo anche in Francia (in aprile hanno addirittura organizzato i campionati nazionali): consiste nel cavalcare un bastone con una testa di cavallo in tessuto e saltare così degli ostacoli. In un articolo, definiscono l’hobby horsing come

Leggi altro

Menù Pizza Regina : quando la pizza non è sempre la pizza

#Bonjour #Paris n.95-25/10/2018 Perché la pizza NON è sempre la pizza. Neanche se la si cerca nel reparto surgelati di un grande magazzino o in una pizzeria sugli Champs-Elysées. Breve riassuntino masochista: 1. In Germania, c’è la pizza Hawaii #PizzaHawaii (prosciutto cotto e ANANAS) 2. Negli Stati Uniti, c’è la Pepperoni pizza #PepperoniPizza (alta quanto un mattone, sbrodolante formaggio tipo

Leggi altro

Italiani che parlano francese: la sfida fonetica si gioca sulla 《U》

#Bonjour #Paris n.93-23/10/2018 #Bonjour #Paris Una delle maggiori sfide per gli italiani che vogliano parlare francese non è pronunciare correttamente la “R” moscia. Con un po’ di sforzo, se si vuole, è possibile. No, la vera sfida si gioca sulla “U”. Esistono infatti due pronunce, da apprezzare in un apposito scioglilingua che permette anche di esercitarsi nella R moscia: “La

Leggi altro

Faccio cose, vedo gente… e i Bobo di Parigi? “Lavorano a un progetto”

#Bonjour #Paris n.92-22/10/2018 “Faccio cose, vedo gente…”. Come dire tutto questo in francese? Anche perché, “Che lavoro fai?” (letteralmente, “comment tu gagnes ta vie”, “come ti guadagni da vivere?”) è di solito una delle primissime domande che i parigini ti rivolgono. Occorre perciò prepararsi. In ordine: 1. In che arrondissement vivi (e eventualmente la fermata della metro)? 2. Come ti

Leggi altro

Le domeniche a Parigi aprono una breccia nel tempo

#Bonjour #Paris n.91-21/10/2018 Perché la domenica è uno spazio sospeso per ritrovare in sé una nuova dimensione temporale, in cui scivolare dentro e perdersi. Le parole di Patrick Modiano (Nobel per la Letteratura 2014) non potrebbero descrivere meglio, in questo senso, una domenica pomeriggio d’ottobre a Parigi. Ne cito un estratto da “L’herbe des nuits” (Gallimard, 2012) con versione italiana

Leggi altro

Semaforo rosso, Grand Corps Malade canta l’umanità

#Bonjour #Paris n.90-20/10/2018 Perché la musica fa bene a un sacco di cose, allora immagino possa pure risvegliare coscienze a volte un po’ troppo addormentate. Oggi condivido questa canzone di uno dei miei cantautori del cuore, Grand Corps Malade, “Au feu rouge“, e mi permetto di tentare una traduzione del testo, di seguito. #MusicaDelCuore #RestiamoUmani #Buonweekend “Fortunatamente, non ho figli”,

Leggi altro
« Vecchi articoli Recent Entries »