#Bonjour #Paris n.97-27/10/2018 Colazione con brioche? O con un bel croissant? Questa domanda può suonare strana nel Nord Italia, dato che quello che viene indicato con questi due francesismi è di solito la stessa, identica cosa: il “cornetto”. 🥐
Ma una volta sbarcati in una boulangerie, la differenza vi sarà evidente.

E mi dispiace, non posso essere obiettiva quando si parla di pasticceria francese. Ricordo d’altronde che hi già avuto modo di celebrare il mio amore infinito per il croissant al burro (Croissant o cornetti? Tutto quello che non si sa sul Burro Puro).

Ma che cosa sono, questi due dolcetti che risvegliano le nostre papille nelle migliori mattine? Di seguito, riporto due definizioni e soprattutto due esaustivi modi di dire francesi:

Secondo il dizionario Larousse:

1. Brioche: Prodotto di pasticceria a base di farina, latte e uova, e cotta al forno (e che si può servire con burro e marmellata)

✔modo di dire: “prendre de la brioche” significa, guarda caso, “ingrassare”;

2. Croissant: Prodotto di pasticceria a base di pasta sfoglia, a forma di mezza luna;

✔modo di dire: “aller croissant”, per dire “qualsiasi fenomeno che aumenta progressivamente di… peso”.

Lo si voglia chiamare brioche o croissant, sappiate che il cornetto non è perciò né l’uno, né l’altro. Due differenze?

1. La farcitura, tutta dietetica, alla crema o alla marmellata

2. Secondo la tradizione napoletana, il cornetto ha una innegabile dote: portare fortuna (🌶). Quindi, più ne si mangia, meglio è! 🤗🐞

#CroissantBriocheCornetto
#BuonWeekend 😍😘