#Bonjour #Paris n. 57-18/09/2018 Concentratevi. Oggi parliamo di un argomento scabroso: la fonetica francese. Vi propongo due situazioni.

La prima. Immaginate quando siete accomodati sulla poltrona del dentista. Avete presente quando, alla fine di un supplizio, accende quel tubino che vi soffia aria e acqua fredda, forte, in bocca? Ecco. Emette un suono acuto che, se siete d’accordo, trascriverei così: “ScccciiiiiiIiiiIiiIihhhhhHHHHhhhhhhHhhHHHHHHhhhhhhhh” #TentativiDiTrascrizione

Seconda situazione. Vi trovate davanti a un gatto che minaccia di passare all’attacco: cosa fa? Si gonfia e… soffia, emettendo un suono gutturale che fa rabbrividire anche i più coraggiosi. Propongo la seguente trascrizione: “ChhhhHHHHhhhhhHhhhhHhhhhhhhhhhHHHHhhhhhhHhhHHHHHHhhhhhhhh” #GattoMinaccioso

Entrambe le situazioni sono per farvi immaginare il suono che i veri parigini, per sottolineare con forza una certa parola, aggiungono come suffisso alle parole. Un esempio? “BonjourhhhhhHHHHhhhhhhHhhHHHHHHhhhhhhhh”. Il mio consiglio è: non abbiate paura. Non indietreggiate. Non buttate giù il telefono. Se vi salutano in questo modo, vuol dire che ci tengono davvero a darvi il buongiorno: la sfida è quindi cercare di non sentirsi male, allontanando la naturale tensione che proviamo in corrispondenza di questo suono quando siamo dal dentista o davanti ad un gatto pronto all’attacco.

Questo suffisso sonoro si applica davvero a tutte le parole. Anche un semplice “Oui” può diventare un “OuuiiiiihhhhhHHHHhhhhhhHhhHHHHHHhhhhhhhh”. In generale, dipende  dalla forza che i nostri interlocutori vogliono dare alla loro risposta.

Ma…. Ma c’è un “MA”. Ci sono persone che riescono ad aggiungere questo suffisso a TUTTE le parole che compongono il loro discorso. Il risultato è un discorso che si fa ascoltare in modo sciolto e gradevole quanto può essere un gesso che gratta la lavagna. Ho interrogato i migliori pronunciatori sulle ragioni, a me oscure, di questa performance sonora. Mi hanno spiegato innanzitutto che richiede un allenamento quotidiano: tutte le mattine, da anni, si svegliano facendo questa specie di gargarismo senza Tantum Verde e dunque apparentemente vuoto di senso, in attesa che qualche alta autorità dichiari ufficialmente questo suffisso sonoro quale marchio duro e puro di Pariginità. #pariginità #OrigineControllata #sapevatelo #ParisianPride