#Bonjour #Paris n. 55-16/09/2018 Ieri ho preso un TER, un simpatico treno regionale, per approdare in Normandia. Con la mia bici, sono arrivata da casa direttamente alla porta del treno. #CasaTrenobyBike

I fatti. Ai controlli all’imbocco del binario, mostro il mio biglietto digitale sul cellulare e chiedo quale vagone sia equipaggiato per accogliere le bici. “Seconda porta a destra”. Il contrôleur mi sorride pure. Effettivamente ritrovo presto il logo del servizio sulla portiera: consiste in una bici stilizzata #logoBici

Salgo facilmente, non c’è manco uno scalino da salire, tutto molto facile. Scivolo dentro, attacco la bici, mi ci siedo accanto e, una passeggera, che scoprirò essere una ex segretaria pentalingue di una azienda produttrice di macchine per imballaggi e componente di tre corali russe a Parigi, celebra il mio utilizzo del casco. #vivaIlCasco Che, ci tengo a sottolineare con un’altra passeggera che interviene per dire che non faccio altro che rispettare la legge, #NONèIMPOSTO #perLegge, dato che solo i bambini fino a 12 anni sono tenuti a portarlo, dall’anno scorso.

Il weekend è ufficialmente cominciato. E tutto ciò, compreso nel prezzo del biglietto. Per le bici, gratis.
#BiciGratis #biciFriendly #EcoViaggiare #BuonaDomenica