Don Rimini è uno dei DJ più attesi di oggi. Ce n’è un altro che si chiama “D-Sturb”. Saranno in centinaia, oggi, a partire da mezzogiorno, a far vibrare gli enormi sound-system montati su 16 carri che sfileranno per sparare musica techno lungo le strade di Parigi centro-est. L’obiettivo? Valorizzare la musica techno, per promuovere l’accettazione culturale delle sue principali correnti: house, trance, drum’n’bass, hardcore. #AccettazioneCulturale

La sfilata tipo carnevale dell’horror sonoro durerà 4 ore, dalle 16 alle 20 di stasera e la festa continuerà in diversi “afters” per lo più fuori Parigi, fino a domattina. #afters

Si tratta di uno degli eventi più attesi da centinaia di migliaia di gggiovani francesi: la 20esima edizione della Techno Parade, alla francese: “Tecnoparad”. #tecnoparad

Ecco. Siamo seri e imparziali: io posso accettare che della gente abbia gusti discutibili in materia musicale – non tutti hanno la fortuna di saper apprezzare la buona musica -, ma non è che per spingermi ad accettare della musica discutibile, devi invitarmi a dare l’addio ai miei timpani. #MusicaDiscutibile #

La musica techno non solo fa obiettivamente schifo, ma nuoce alla salute fisica e mentale dei propri ascoltatori. Ricordo giusto il nome di un DJ tra i più attesi: “D-Sturb”. #disturb
Passo e chiudo. Fuggo nella banlieue ovest. #BuonWeekend