#Bonjour #Paris n. 12-04/08/2018 Quando ti svegli pensando di esserti addormentata distesa al sole (fa veramente caldo) perché percepisci una voce in lontananza, tramessa tramite altoparlante e credi sia un messaggio degli impavidi maîtres nageurs baschi, i bagnini di Biarritz… e invece realizzi nel giro di pochi ma difficili, tragici istanti che è la vicina che parla sul balcone in viva voce, sono solo le 5:43 di sabato mattina e tu non riesci più a dormire nonostante 8 ore di sonno in 3 giorni… ti chiedi se la richiesta di un café allongé possa essere una umana conseguenza del tuo stato di rincoglionimento o una scelta cosciente per reagire. #domandeesistenziali

PS. Però dai, uno esce di casa per prendere ‘sto benedetto golosissimo caffè e si trova davanti a panorami così. Deserti. E capisci che è estate e a Parigi ci sei rimasta forse solo tu. #TuttaMiaLaCittà

Per terminare con una nota scientifica, test clinici dimostrano che questo caffè è peggio di uno sciroppo per la pertosse e causa ustioni di terzo grado all’apparato digerente. E tutto ciò è direttamente proporzionale alla mia nostalgia per il caffè schiumato monouso (tradotto in italiano, il macchiato caldo da asporto) di Napoli #nostalgia #CaffèSchiumatoMonouso #NapuleCoreMio