Sakineh, l’ex legale rifugiato incontra Ferrara
Mostafaei ha salvato “solo 50 vite”. Da Giurisprudenza lancia un appello alla mobilitazione

(Estense.com, 17 dicembre 2010)

È stato l’avvocato di Sakineh Mohammadi Ashtian, la 43enne iraniana condannata alla lapidazione per presunte relazioni extraconiugali, fino a quest’estate, quando è stato costretto a fuggire dal suo Paese, a seguito dell’arresto della moglie e del cognato. Ora Mohammad Mostafaei vive in Norvegia, con lo status di rifugiato politico, e viaggia per tutto il mondo per raccontare la situazione dei diritti umani in Iran.

Ieri ha fatto tappa a Ferrara, incontrando studenti e cittadini, nell’aula magna della facoltà di Giurisprudenza, per una conferenza promossa da Amnesty International. [Continua…]

Clicca qui per scaricare l’articolo.