Il lupo, altro che favole
Torna a popolare l’Appennino un animale bistrattato dalla storia
(Biosfera, 8 giugno 2010)

Sta tornando: è l’antagonista per antonomasia, il “cattivo” che popola le leggende medievali e le favole classiche che sono giunte fino a noi, da Esopo fino a Perrault.
È il lupo, il Canis lupus: la belva famelica dagli occhi gialli – presenza notturna dei boschi, che affascina e mette paura – sta tornando ad abitare l’Appennino tosco-emiliano. In quei boschi dove ha scorrazzato per millenni. [Continua…]

Clicca per scaricare l’articolo.